Tra vaccini, potenze straniere, bagnini e inflazione – S2E18


La campagna vaccinale si svolge con molte novità, tra hub smantellati, farmacisti che diventano parte integrante del sistema e qualche potenza straniera che si insinua tra chi protesta, il tutto mentre il Consiglio di Stato boccia l’ennesimo rinvio delle gare per le concessioni balneari e l’inflazione morde 

https://omny.fm/shows/don-chisciotte/tra-vaccini-potenze-straniere-bagnini-e-inflazione

3 thoughts on “Tra vaccini, potenze straniere, bagnini e inflazione – S2E18”

  1. I commercianti han perso il 30% del fatturato? passggiando per corso buenos aires a milano durante il corteo, non mi è sembrato proprio che quei 20′ di passaggio dei manifestanti possa aver influito così tanto;
    Potete fare chiarezza? la propoaganda alimenta i dubbi

  2. Completamente d’accordo sulla maggior parte delle riflessioni fatte. Unico appunto che mi sento di fare è che quando sento parlare dei casi in UK (posto che a mio parere i casi ormai non vanno più visti in quanto ciò che conta sono le ospedalizzazioni), ci si dimentica di dire che i tamponi fatti sono enormemente di più che nel resto delle nazioni europee tranne rari casi (come l’Austria).

  3. Torno sull’argomento vaccini e green pass che avevo già commentato qualche giorno fa …
    Sono sorpreso di come voi e altri, che apprezzo per la serietà di analisi, vi siate fatti coinvolgere nell’isterica e cieca approvazione collettiva (e colpevolmente mediatica) che sostiene l’obbligatorietà di fatto dell’assunzione di farmaci cui non è stata fatta nessuna vera sperimentazione; e ripeto come detto giorni fa, non è un dettaglio da poco lo scarica barile delle responsabilità su eventuali effetti avversi dalle case farmaceutiche agli stati e dagli stati ai cittadini che ovviamente (io direi anche meschinamente) non sono stati esplicitamente obbligati a vaccinarsi.
    La sperimentazione non è una procedura solo statistica da ridicolizzare con il concetto tipo “l’hanno fatta in tanti (il che potrebbe essere un aggravante), non sono morti (da valutare con la sperimentazione che non si è fatta), e quindi è roba buona”, ma è parte della ricerca stessa di un farmaco.
    Riporto il link di un video di una recente conferenza, è un pò lungo e impegnativo, ma i concetti sono comprensibili e vale la pena di vedere BENE fino alla fine.
    https://youtu.be/3JndnmL3PnI
    Questa ricerca, come altre in corso, non danno ancora certezze, ma altri e giustificati dubbi che sembra invece non avere e che non debba avere nessuno !!!

Rispondi a Domenico La Marca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.