I liberali sono morti per sempre? – E24

Ha ragione Ernesto Galli della Loggia nel suo articolo e l’unica speranza è Giorgia Meloni che diventi destra europea? i liberali sono morti per sempre? A parlarne con noi, chi a Galli Della Loggia ha risposto, la professoressa Sofia Ventura.

https://omny.fm/shows/don-chisciotte/i-liberali-sono-morti-per-sempre

7 thoughts on “I liberali sono morti per sempre? – E24”

  1. Mi associo al gruppo degli zombie.

    Solamente il 25% è esposto alla concorrenza?
    Questo spiega molte cose.

    Però tutti ad andare contro il mercato, ma sono ben felici (ad esempio) di pagare sempre meno per le telecomunicazioni o per le assicurazioni auto.

  2. Il panorama politico attuale è sconfortante.
    Si profila un “bipolarismo” tra la destra sovranista di Giorgia Meloni e Matteo Salvini e la sinistra supercazzolara e statalista di Giuseppe Conte e dei resti del PD.
    Una delle poche persone che mette al centro le proposte concrete è Calenda.
    Il suo progetto politico potrà emergere?

  3. Puntata di alto profilo, con il trio particolarmente ispirato.
    A mio giudizio, però, la motivazione con la quale avete giustificato la bella discussione con la prof. Ventura è un po’ tirata per i capelli. Mi spiego meglio, l’articolo di Galli della Loggia è oggettivamente molto debole, completamente fuori dalla realtà, disegna degli scenari assolutamente fantasiosi e lui stesso, nella chiusura del pezzo, ammette che quello descritto è solo un auspicio di sviluppo di un partito che al momento è ben altro.
    Anzi, sembra chiaro che GdL usi questa ipotetica evoluzione di FdI come pretesto per per una denuncia di quelli che a suo avviso sono i limiti delle idee finora dominanti (ed è in questa fase che ci seppellisce tutti).
    Credo che la cosa più valida del pezzo sia la discussione che ha poi determinato 🙂

  4. E comunque i Popolari sono completamente spariti dalla vostra discussione. Nessuna possibilità a movimenti politici che trovino ispirazione all’impegno per gli altri nella cristianita’? Il vostro ateismo vi impedisce di parlarne?

  5. Mi chiedo (vi chiedo) se esistono delle evidenze empiriche circa la sussistenza di una correlazione tra il livello medio di istruzione della popolazione e il successo di partiti di ispirazione liberale. Mi pare infatti che il messaggio politico dei liberali, in quanto legato alla discussione nel merito dei problemi (che oggi assumono complessità sempre crescente), sia particolarmente penalizzato in un contesto di comunicazione politica urlata e iper semplificata come conseguenza dell’impoverimento culturale dell’elettorato. Che ne pensate? Grazie per la trasmissione ( ormai unica fonte di approfondimento nel panorama dell’informazione nazionale). Tenete duro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.