Next Generation, come farlo diventare un moltiplicatore di sviluppo

Si parla moltissimo dell’importo del fondo Next Generation EU (NGEU), pochissimo delle strategie, del metodo e degli strumenti per farlo diventare un moltiplicatore di sviluppo grazie agli investimenti pubblico privati e alle riforme.Ne parliamo con Fabrizio Pagani e Carlo Altomonte.

Documenti allegati alla puntata

Per maggiori informazioni sulla proposta di Minima Moralia. Dove potete trovare anche il loro documento.

L’intervista di Fabrizio Pagani su Linkiesta.

Il documento del governo

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, “Next Generation Italia”

LINEE-PNRR-07012021-FINAL

8 thoughts on “Next Generation, come farlo diventare un moltiplicatore di sviluppo”

  1. Grazie, ottimo podcast.
    Sono d’accordo, ci vorrebbe un altro approccio, con maggior coinvolgimento degli attori sociali (imprese private, associazioni professionali, lavoratori) e utilizzando di più il privato.

    1. Bentornati finalmente qualche voce fuori dal coro. Ottima trasmissione anche se mi manca l’intervento degli ascoltatori. Avanti così.
      Antonio

  2. Voi sarete ottimisti, io più vi ascolto più mi deprimo nel constatare il livello del nostro dibattito pubblico.
    Quale politico oggi ha le capacità per ascoltare prima e mettere poi in pratica i vostri preziosi suggerimenti?
    Purtroppo nessuno, e sprecheremo per l’ennesima volta la grande opportunità che l’Europa ci offre.
    Povera e fastidiosa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *