Mulini a vento

Mulini a vento è probabilmente la parte più importante del nostro nuovo progetto di informazione.
Il programma sarà basato principalmente su dati che, se pubblici, troverete pubblicati per ogni puntata sul nostro sito.

La prima è una puntata un po’ particolare, probabilmente diversa da quelle che seguiranno, ma avendone l’occasione abbiamo voluto dedicarla al professor Alberto Mantovani, che è una eccellenza in Italia proprio su immunologia e vaccini che in questo 2021 più che mai sono centrali per la nostra vita.

La formula sarà quella della singola intervista basata sui dati.
Colloqui con interlocutori scelti sulla base della piena disponibilità a colloquiare con noi su dati il più possibile oggettivi esplorando cause e conseguenze.

Il piano editoriale prevede che ciò avvenga anche a seguito di ricerche centrate espressamente su aziende, enti del terzo settore, amministrazioni e imprese pubbliche. Ciò per incardinare la conversazione pubblica su data analytics, che consentiranno anche feedback ed utilizzi ex post.
Domande e conduzione dell’intervista restano naturalmente non condivisi e di nostra assoluta libera prerogativa: la ricerca è sponsorizzata ma la conversazione è e sarà rigorosamente libera secondo le nostre scelte.

Mulini a vento perché siamo i Don Chisciotte che si ostinano a combattere contro una diffusa propensione pubblica che troppo spesso non tiene conto dei dati per discutere e per decidere, ma decide in base a convenienze politiche o interessi mascherati.
E perché a furia di ignorare i dati, come sempre più avvenuto negli ultimi anni, anche l’informazione si riduce a seguire e assecondare  i mostri immaginari e i preconcetti ideologici di chi a numeri e fatti risponde “questo lo dice lei”, senza incontrare immediata replica e sconfessione fattuale.

Non sempre sarà gradevole, non sempre certe risposte piaceranno, ma la creazione di un dibattito guidato dai dati è nostro obiettivo. Siamo stanchi di discussioni basate sullo schieramento, vorremmo discussioni basate sulle possibili proposte alternative, attuabili, che chi discute porta.

Basarsi sui dati, e su tutto ciò che AI mette a disposizione per raccoglierli, interpretarli e analizzarli,  crediamo sia la base essenziale dell’informazione di  qualità per il futuro. Proveremo a fare la nostra parte.

Oscar, Carlo Alberto, Renato

21 thoughts on “Mulini a vento”

  1. Vi seguirò come da anni faccio anche se l’assenza di Seminerio sarà pesante. Da un suo post credo di aver capito (potrei sbagliare) che è stata una sua scelta e che l’addio non sia stato proprio all’acqua di rose, peccato. Spero comunque possa essere coinvolto almeno come ospite vista la qualità dei suoi contributi, in caso contrario pazienza.
    In bocca al lupo per il nuovo progetto

    1. Credo che Seminerio si sia messo totalmente in proprio, essendosi ritirato anche da Liberi (almeno, è da un po’ che non lo vedo).

  2. C’eravamo quasi dimenticati cosa fosse l’informazione. Grazie per il vostro impegno civile e per la scontata etica professionale di Oscar

  3. Grazie! In un paese che ha necessità di autorevoli e ringhiosi cani da guardia capaci di far sentire alto il loro abbaiare, siete una delle rare e preziose eccezioni al desolante panorama di imbolsite gatte sterilizzate con le unghie limate e i denti marci.

  4. bello tutto, il nome della pagina i titoli delle trasmissioni/ farò di tutto x farvi conoscere a chi non sa cosa è la vera informazione e spero che molti che si ritengono liberali solo a chiacchiere capiscano davvero il senso di questo pregiato termine

  5. Molto bene, apprezzo e gradisco l’ascolto, non tanto per peli sulla lingua o urla ecc ecc, ma perché ritengo che trattate spesso argomenti in modo interessante.
    Auguri e grazie

  6. Bentornate Belve! Ops, Don Chisciotte!
    Vi aspettavamo, tutti in crisi di astinenza da vero: giornalismo, approfondimento, commento, ecc. Alleluia!

  7. Oscar, la seguivo dall’Italia, poi dalBrasile in podcast o streaming (Radio 24, Radio Capital) poi solo Twitter.
    Temevo la Sua emarginazione, non riuscivo ad immaginare come potesse tornare. Ma, “Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che fanno del male, ma a causa di coloro che guardano senza fare niente”. Lei non stà certo a guardare e noi continuiamo fiduciosi. I miei auguri.

  8. …quindi siamo passati dal “solo” podcast belvoso, a ben 3 podcast: don Chisciotte, Phastidio e Mulini a Vento. Mica male!! Rimane la speranza in una futura reunion!
    Una nota. Vi seguo dalla prima puntata, vi stimo e vi ammiro, ma occhio che quella dedicata al Recovery Fund è stata, almeno per me, tra quelle di più difficile ascolto! Non rinunciate alla qualità “radiofonica” please!

  9. Sono molto contento di, finalmente, riascoltarvi!
    le vostre trasmissioni sono momenti di approfondimento basati su approcci e metodi di analisi che condivido, che purtroppo non vedo sui canali informativi “di massa”.

    Volevo chiedervi se affronterete il tema “cash-back” che se ho letto bene per il solo mese di Dicembre 2020 costerà alla finanza pubblica circa 220Milioni: sarei interessato a capire se sono state coinvolte le banche come sponsor paganti visto l’incremento del volume delle fees di transazione…

    Grazie e buon lavoro.
    Pier Domenico

    NB: spero di seguirvi per un bel po’ di tempo!! In bocca al lupo!!

  10. Grazie amici, bentornati, siete il mio vaccino contro ignoranza, pressapochismo e faziosità. Buon lavoro e mai arrendersi cause we made a promise we swore we’d always remember, no retreat, baby, no surrender
    blood brothers in the stormy night with a vow to defend no retreat, baby, no surrender

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.