Una domanda scomoda, chi paga? – S2E70

Con Alberto Brambilla, in occasione dell’uscita del suo nuovo libro, spieghiamo le vergogne del welfare, il italiano.

https://omny.fm/shows/don-chisciotte/una-domanda-scomoda-chi-paga

Dati

Il libro “Il consenso a tutti i costi, Quando la politica promette, il cittadino deve sempre chiedere: chi paga?”

Con i contributi di NATALE FORLANI e CLAUDIO NEGRO è pubblicato da Guerini e Associati.

1 thought on “Una domanda scomoda, chi paga? – S2E70”

  1. Grazie per la segnalazione di questo libro. Ascoltando la trasmissione mi è venuta voglia di comprarlo ma per leggerlo devo attendere un momento di massima calma per non esagerare in escandescenze. E’ come una medicina amara ma che va assunta perchè fa bene (ed in questo caso il bene è la conoscenza). Purtroppo questo è un paese suicidario tremendamente ignorante, ottusamente convinto nella moltiplicazione dei pani e dei pesci per effetto magico (il lavoro ed il sacrificio sono concetti obsoleti) e da qualche anno a questa parte vittima del virus “uno vale uno” che colpisce i mediocri ed i vili di più basso livello perchè i mediocri come me che ogni giorno si sforzano di fare meglio ed imparano dai propri errori non ci stanno a valere uno, si aspettano di guadagnare, se non altro, qualche decimale rispetto al giorno prima. Un paese con un indole statalista fortemente radicata, convinto che solo nello stato c’è la sicurezza mentre fuori infuria la barbarie dei ladroni, dei truffatori, di quelli che per profitto venderebbero la loro madre e così facendo chiudono gli occhi, sospendono il giudizio, accettano passivi e docili qualsiasi regola, regoletta, eccezione, principio, emendamento, controemendamento, provvedimento discrezionale della presidenza del consiglio dei ministri a cadenza settimanale. E’ un popolo che si accontenta di andare a caccia di bonus come un mendicante a caccia di spicci, inconsapevole che dietro ogni burocrate che concede elemosine si nasconde un tiranno che froda milioni. Perdonate lo sfogo e le mille imprecisioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.