16 thoughts on “Seguici sulla tua piattaforma preferita”

  1. Ciao!

    Complimanti per il podcast!

    Avrei due domande:
    1) Non riesco a trovare il podcast di Renato su Google Podcasts. Riuscite a postarlo anche li?

    2) Sarebbe molto interessante sentirvi discutere sull codice di crisi d’impresa ed in generale su ciò che non funziona nelle leggi per la bancarotta Italiane (anche in ottica post pandemica).

    Vi ringrazio, e attendo il prossimo podcast!

  2. Dal New England Journal of Medicine
    Perspective
    “Vaccine Passport” Certification — Policy and Ethical Considerations
    List of authors.
    Mark A. Hall, J.D., and David M. Studdert, Sc.D., L.L.B., M.P.H.
    Articolo leggibile “free” .

  3. Buonasera Giannino, perché non fare un approfondimento sui motivi per cui l’Italia questa dovrebbe ben spendere tutti i soldi che stanno per arrivare?
    Le persone ed i metodi non saranno gli stessi che hanno prodotto tutte le inefficienze fino a ieri? Grazie

  4. Vi ascolto da anni (care Belve e cari persino i lor Conti): vi seguo sulla piattaforma Google Podcast.
    Ho una sola richiesta, di natura tecnica: trovo che il volume degli interventi di Oscar sia troppo basso, alle volte mi pare che si riduca a un mormorio che mi è difficile di seguire.
    Potrebbe essere che io stia diventando sordo, ma temo che sia uan questione eminentemente tecnica (qualità del microfono o distanza dal medesimo).
    Grazie per ciò che fate!

  5. Buonasera Don Chisciottini,
    Innanzitutto complimenti per il vostro lavoro. Vi seguo da tempo e voglio ringraziarvi per la visione e la informazione che fate.
    Siete uno degli ultimi baluardi dei liberali, non mollate!
    Voglio lasciarvi un suggerimento/proposta per un possibile argomento di podcast che esperti come voi potrebbero trattare in modo serio:
    “Il rincaro/scarsita’ delle materie prime sta destabilizzando l’industria… e’ un fattore di speculazione finanziaria di brve periodo? un andamento economico di medio? o una mossa geo-politica che avra’ ripercussioni sul lungo periodo?”
    grazie ancora per il vostro contributo alla comunita’.
    buona serata
    Matteo

  6. Ma i commenti vengono letti? Magari cestinati, ma ho l´impressione di no.
    Boh!? Ho chiesto come fare una donazione con Paypal, visto che una
    e´ tornata indietro. Si vede che non c´e´ bisogno di aiuti finanziari.
    Okey. In ogni caso, saluti da nord delle Alpi. R.P. Ffm. 🙂

    1. I commenti vengono letti tutti, anche perché per evitare lo spam vengono approvati a manina, ed è per quello che a volte ci sono ritardi. (e comunque arrivano via mail)
      Poi non rispondiamo spessissimo, aanche perché la maggior parte sono per Oscar.

      Sul discorso Paypal non lo so, riceviamo regolarmente, quindi diventa difficile capire la ragione.

  7. Buongiorno
    Avevo scritto e sollecitato un passaggio sulle imprese e confindustria.
    Grazie a Renato Cifarelli che lo ha fatto nella puntata 49 in modo ponderato ma molto corretto, facendo peraltro l’esempio dell’energia, tema che mi tocca personalmente dato che ero stato membro della commissione energia di confindustria Cuneo, dove poi sono uscito proprio per questo conflitto di interessi interno tra aziende statali e private, utilizzatori e consumatori.
    Penso che, dovendo partire con delle riforme per la competitività del nostro sistema paese, questa sia una di quelle e cioè separare le rappresentanze delle aziende private da quelle statali, parastatali e a partecipazione statale.
    Un po’ come nella riforma della giustizia la separazione delle carriere.
    A questo proposito cosa ne pensa di Confapi ?
    Grazie e ancora complimenti

    Il tema rappresentanza di confindustria

  8. Ciao Oscar,
    vorrei dire che ascoltarvi è un piacere, ma in realtà mi avvicina solo all’ulcera…
    Sono un piccolo imprenditore e mia moglie è un’insegnante (precaria)…quindi puoi immaginare quante cose avrei da raccontarti. Qui vorrei però sottoporti una questione relativa al mondo delle pensioni che tutto sommato potrebbe essere marginale ma che invece è significativa di come siamo sudditi e non cittadini.
    Sono andato a chiedere informazioni per il riscatto agevolato della laurea. Non so se e quando prenderò una pensione, ma la mia domanda all’INPS era semplice: stante l’attuale situazione, che mi vedrebbe andare in pensione nel 2038 (in quell’anno andrei in pensione sia per limiti di età che per numero di anni lavorativi), riscattando 4 anni di laurea andrei in pensione 4 anni prima, cioè nel 2034? La risposta può sembrare ovvia ma non lo è…(secondo un conteggio fattomi da un patronato infatti risparmierei ben 3 mesi di lavoro e non 4 anni)…Il punto però è che presso l’Inps nessuno è in grado di risponderti, nessuno ti mette per iscritto niente, … bisogna fare un atto di fede. Prima pagare poi forse.
    Esiste secondo te qualcuno in grado di dare qualche risposta in questo paese?

    Grazie per il vs lavoro!

    Andrea

  9. Caro Don Chisciotte, Ronzinante e Sancho Panza, solo un breve commento per ringraziare della trasmissione ma soprattutto per avermi fatto conoscere Vargas Llosa in una puntata ormai lontana (eravate ancora belve).
    Ho divorato ‘il richiamo della tribù ‘ e poi via via tutti gli altri capolavori.
    Senza voi sarei certamente più povero.
    Grazie di cuore.

  10. Finalmente ho donato, scusate il ritardo.
    Unica nota è che avrei evitato l’obbligo a dare tutti quei dati (indirizzo, ecc) non avendo bisogno della fattura.
    Grazie per esservi presi questo impegno

  11. Ultimo commento 12 agosto 2021 … boh?!?!
    Il sito e´ funzionale al podcast e basta … in effetti io seguo
    il podcast e cosi´ mi va bene, anzi benissimo!
    Propongo aboliate la sezione “commenti”,
    cosi´ com´e´ serve a poco.
    Cordialita´. R.P. Ffm. 🙂
    P.S. Quando avete tempo, propongo un podcast
    sul Servizio Sanitario Italiano. Da ex-milanese ramingo
    in Europa ho sperimentato “corpore vili” i sistemi sanitari
    di Francia, Svizzera e Germania. Ognuno di essi ha pregi e
    difetti, e sarebbe interessante approfondirli.
    Una cosa non capisco: com´e´ nata la leggenda del “Servizio
    Sanitario Italiano migliore del mondo”? E´ un mantra molto
    presente sui media italiani e quasi tutti, da destra a sinistra,
    sono d´accordo. Il sistema italiano talvolta non e´ male, ma
    tirando le somme io non lo piazzerei come Maglia Gialla al
    Tour de France … al massimo come Maglia Bianca, data alle
    “giovani promesse” che possono ancora migliorare nei
    Tours a venire … l´ironia e´ totalmente voluta … SIC!!!

  12. Buonasera e complimenti! Volevo pls chiedervi due cose:
    1) ospitare Mazzoncini su come uscire da questo shock energetico;
    2) hanno ragione i Bonometti & c. quando profetizzano i milioni dì disoccupati a causa del green deal?
    Grazie

  13. Grazie per la trasmissione che seguo sempre con interesse.

    Vivo all’estero da oltre 25 anni dove lavoro come dirigente in compagnie internazionali.
    Seguo con attenzione l’evoluzione italiana e mi capita di chiedermi cosa possa fare un concittadino per contribuire allo sviluppo del suo paese.
    Anni fa il sig. Giannino fece alcune puntate incentrate sulle esperienze di connazionali all’estero e mi domandavo se l’argomento potesse essere rispolverato.

    Sarebbe anche interessante sapere in quanti vi seguono da fuori dell’Italia, sono sicuro che sono statistiche che si ottengono facilmente.

    Grazie ancora per quello che fate.

    Distinti saluti,

    Gianluigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.