2 thoughts on “Politici nel panico – S2E87

  1. Scusate ma non capisco: l inflazione americana è un inflazione dovuta alla domanda, e su quello nessuno può metterlo in dubbio , ma la stessa domanda ha avuto un ” aiuto ” dagli stanziamenti dello stato per affrontare la pandemia. Questo ha influito sulla domanda e sul risparmio degli americani? Se è vero questo , quanto l aumento dei tassi è una ricetta giusta? E un ultima domanda : vi è un serio rientro del assistenza dello stato?

  2. Ma come si fà ad andare a votare ??? per quali partiti ? visto che sono circa 20 anni che governano coalizioni che poi si disintegrano, che non fanno mai quello che dicono in campagna elettorale , ma il contrario ?? nuovi partitini nascono per interesse personale, tantissimi escono dal PD, per poi confluire solo quando ci sono le votazioni per combattere i pseudo Fascisti. Ma in un paese democratico non dovrebbe esserci ogni tanto una alternanza tra destra e sinistra per governare???
    A destra sono sempre i soliti tre partiti , che se ne dicono di tutti i colori.
    Bisogna votare il meno peggio, come dite voi, ma per scelglierlo quanta fatica. I giornali tutti i giorni scrivono notizie che non si sà quanto sono vere oppure inventate. Ma in quale paese libero e democratico pensiamo di essere.
    Forse nello Zambia sono più democratici di noi ?????
    Buona giornata
    mi piacerebbe molto avere un vostro commento sulla mia.
    Grazie Mille Attilio Artioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.