Napoli, ma non solo – E40

Tra poco riparte tentativo di dare miliardi ai comuni dissestati.

Sei sentenze della Corte Costituzionale negli ultimi anni hanno invano fatto argine.

Ma allora è tempo di una proposta forte… con Luigi MarattinPresidente IV Commissione Fiinanze alla Camera dei Deputati.

https://omny.fm/shows/don-chisciotte/napoli-ma-non-solo

7 thoughts on “Napoli, ma non solo – E40”

  1. Buongiorno una proposta come non si può vendere la casa ci on abuso edilizio altrettanto non si dovrebbe poter vendere senza un certificato di regolarità fiscale (tari imu etc) lo stesso per la cedolare secca. Cordiali saluti e buon lavoro

  2. Purtroppo sono favorevole all’incasso forzato della TARI. In attesa di un sistema digitale per riconoscere gli evasori.
    Premesso l’ingiustizia della cosa (come per il canone in bolletta) potrebbe essere introdotta con l’apertura del mutuo o con altri servizi che presuppongo la dichiarazione di una residenza (apertura di un conto corrente esempio molto ineficiente) oppure usiamo la bolletta del gas o dell’acqua… O del wifi…

  3. Digitalizzate tutto per favore.
    Per l’acqua e la corrente forse non si potrà fare, ma un giorno sarebbe simpatico avere delle Smart City con IoT diffuso dove l’operatore ecologico è guidato in un percorso di utenze da servire che effettivamente siano da servire.

  4. Buongiorno Oscar & compari.
    Sentendo le vostre opinioni sul modo di riscuotere le tasse non pagate … enel si enel no, mi sono chiesto se non fosse plausibile operare sulla dichiarazione del 730/unico andando a intercettare i debitori (operazione molto semplice) e prelevando il valore dei debiti (tasse locali, sanzioni, ecc.) dall’eventuale credito della dichiarazione.

  5. Favorevolissimo all’incasso forzato tramite soluzioni tipo canone Rai per i comuni dissestati. Nel breve ottimo strumento.

  6. Dal momento che pago ogni tassa, cosa mi cambia il modo con cui viene riscossa? Ovvio che sono favorevole ad ogni tipo di automatismo. Ho solo da guadagnarci: sia nella semplificazione del pagamento, sia nella speranza che, come col canone Rai, si paghi un po’ di meno.

  7. La digitalizzazione e lo sviluppo dell’A.I. nella Pubblica amministrazione se da un lato dovrà prevedere la possibilità di poter accedere ai propri dati da un’app e vincolare l’accesso ad una corretto comportamento nei confronti del fisco, dall’altro dovrebbe prevedere l’impossibilità per i dipendenti pubblici di accedere a quei dati, tranne ai livelli dirigenziali più alti, altrimenti alimenterebbe solo figure di potere e possibili fenomeni di corruzione.
    Detto questo, bene venga una digitalizzazione massiva della P.a. Per il cambio di residenza a Torino, ho speso mezza giornata, mentre il mio telefono già sapeva da un pò, dal mio percorso quotidiano casa lavoro, che ho cambiato città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.